BIOGRAFICA DI ENZO REGUSCI

Enzo Regusci, pioniere indiscutibile della televisione svizzera, ha lasciato un patrimonio culturale di immagini fotografiche e video di importanza storica per il Ticino e per l’intero paese. La sua lunga carriera cominciò durante la seconda Guerra mondiale insieme al fotografo luganese Vincenzo Vicari, mentre la televisione non esisteva ancora. Nella metà degli anni 50, fu uno dei primi cameramen della Televisione svizzera, quando quest’ultima cominciò a diffondere da Zurigo programmi nelle tre lingue nazionali. Durante questo periodo, Enzo Regusci filmò eventi importanti come l’insurrezione di Ungheria nel 1956 o la prima conferenza stampa del dittatore congolese Mobutu nel 1966. Partecipò in modo attivo al lancio della TSI insieme a Marco Blaser, Dario Bertoni, Rinaldo Giambonini, Giovanni Mozzanico et Caterina Bauen, prima a Zurigo e poi a Lugano. È tra l’altro l’ideatore delle cronache regionali. In seguito, Enzo Regusci fu protagonista nel campo dei documentari, sia in Ticino sia in Africa o in Asia, contribuì a numerose serie televisive di successo come Riuniti per natale, ma anche a film e telefilm come Arsène Lupin oppure Nick Carter. Fu inoltre attivo nell’ambito pubblicitario. Fondò la Polivideo di Giubiasco nel 1972, poi la sua società di produzione Inter TV, e collaborò con Telemontecarlo (TMC) Italia. Tentò poi l’avventura americana fondando l’Inter TV americana a New York. Nel 1999 partecipò ad un progetto dell’OCSE per la ricostruzione di una televisione in Kossovo.

Questa vita straordinaria che ha attraversato tutta la seconda metà del XXesimo secolo ha prodotto chilometri di film che rintracciano parte della storia del Ticino, della Svizzera e del mondo. Questa opera accompagna lo sviluppo della produzione cinematografica e televisiva sia al livello tecnico sia artistico. Una buona parte del materiale audiovisivo prodotto durante la lunga e ricca carriera di Enzo Regusci è stata conservata nella proprietà di famiglia Regusci a San Nazzarro, nel Locarnese, così come in un’altra casa nelle vicinanze che serviva da studio a Enzo Regusci. Questo materiale costituisce il fondo della Fondazione Enzo Regusci. Ricco di più di 7000 opere prodotte durante la seconda metà del XXesimo secolo, il fondo ha quindi un valore storico e culturale eccezionale, a livello locale, nazionale e internazionale.

La ricchezza delle opere

Le opere del fondo Enzo Regusci illustrano 40 anni di sviluppo del cinema e della televisione in Svizzera, in Italia, e negli Stati Uniti. Vero globe-trotter, Enzo Regusci ha filmato durante la sua carriera in numerosi paesi europei, africani, asiatici e americani. I film più vecchi, ovvero le pellicole 16mm, sono degli anni ’50, mentre i più recenti sono degli anni 90. Durante il lavoro di inventario, abbiamo potuto evidenziare diverse serie e tematiche di maggiore interesse per il patrimonio audiovisivo :

* Documentari internazionali, come sulla Medina de Fez, sull’Africa subsahariana, sull’India e sul Nepal.

* Per il patrimonio ticinese, Enzo Regusci ha tra l’alto realizzato Riuniti per natale. Siamo in possesso di quasi tutte le puntate, una quantità impressionante di materiale audiovisivo mai messo in onda e quindi inediti, così come una ricca raccolta fotografica e i documenti d’epoca.

* Per quanto riguarda la storia della televisione, Enzo Regusci ha realizzato diverse serie televise come Arte Casa, Impariamo a filmare, Telemenu, Il caso Salvi, Nick Carter, Arsène Lupin, e giornali televisivi di diverse epoche. I documenti in nostro possesso sono spesso accompagnati dal materiale di montaggio e dai resti, e spesso dai documenti di produzione.

* Per quanto riguarda la storia della pubblicità, abbiamo diverse serie pubblicitarie per Hermès, per il settore farmaceutico, ma anche altri spot diversi.

* Nell’ambito dei programmi per bambini, Enzo Regusci ha filmato diversi programmi di successo come Cappuccetto a Pois, Topo Gigio e Orso Popi, realizzati con Maria Perego. Ancora in questo caso il fondo contiene documenti montati, originali e numerosi resti.

* Enzo Regusci è stato molto attivo nel campo della moda, sia in Italia sia negli Stati Uniti, e siamo quindi in possesso di numerosi filmati di sfilate e servizi sulla moda.

Pioniere nella digitalizzazione

Durante l’ispezione del materiale informatico di Enzo Regusci, abbiamo scoperto che, oltre ad essere un pioniere come cameraman o produttore televisivo, lo è anche stato in materia di digitalizzazione di opere audiovisive di archivio durante gli ultimi anni.

Grazie al suo studio personale, costituito di apparecchiature d’epoca associate alle tecnologie informatiche più recenti per gli anni, Enzo Regusci è stato tra i primi privati a realizzare personalmente la digitalizzazione di diverse opere sue in qualità professionale.

Abbiamo quindi trovato diversi video in alta qualità (HQ) di opere vecchie come Due rupie per una vita, il famoso film sulla rivolta di Budapest ripresa da un elicottero, o una puntata del noto Cappuccetto a Pois.

7000
Supporti video
2000
Film 16 e 35 mm
5000
Cassette
107
Nastri MAZ 1

Iscriviti alla nostra newsletter

Partner istituzionali

Istituto Media e Giornalismo della Facoltà Scienze delle comunicazioni, Università della Svizzera italiana (USI)

Radiotelevisione svizzera (RSI)

Memoriav

Contattaci

Fondazione Enzo Regusci

    Via Ai Ronchitt 22, 6575 S. Nazzaro (TI), Svizzera

    +41 (0)91 7941326, +41 (0)76 6939632